Come gestire al meglio una moglie assillante

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La vita di coppia è già di per se difficile, nel matrimonio, poi, quando bisogna condividere spazi, luoghi, giornate, impegni e problemi, diventa ancora più difficoltoso portare a termine con successo l'amore e il benessere tra i due innamorati. Soprattutto quando la donna che abbiamo al nostro fianco è una persona con carattere e personalità particolare. Quante volte ci sentiamo messi alle strette da mogli assillanti, con il fiato sul collo, importunati da frasi insistenti: "fai quello, fai quell'altro, non fare quell'altra cosa, ritorna presto a casa, dove vai, cosa fai, con chi vai, a che ora torni" o frasi ancora peggiori; ci ripetono per tante e troppe volte al giorno sempre le stesse cose, magari i nostri doveri mancati, o gli impegni che spesso dobbiamo portare a termine. Ci ricordano insistentemente i nostri difetti o le mancanze nei loro confronti. Insomma ci troviamo di fronte davvero una moglie assillante e l'unica cosa che vogliamo è imparare a gestire la situazione. Ecco come gestire al meglio una moglie assillante!

24

La maggior parte delle volte sono donne insicure, che non credono in se stesse, che non hanno avuto magari durante l'infanzia e l'adolescenza chi si prendeva attentamente cura di loro, ci sono donne divenute assillanti con il partner per mancanza di fiducia nel rapporto di coppia, scoraggiate da rapporti precedenti finiti male e non elaborati, assumono inconsapevolmente tali atteggiamenti, a volte distruttivi, perché non hanno saputo impostare fin da subito, già durante il fidanzamento un rapporto sereno, tranquillo, non riponendo abbastanza fiducia nel proprio compagno.

34

A volte si tratta di donne che hanno alzato una corazza attorno a se per tenere nascosto il loro lato fragile, debole, insicuro rimanendo vittime di quella stessa corazza. Sì, perché essere assillanti può portare ad un' allontanamento del proprio partner in alcuni casi. In altri, quando il legame è molto forte si troverà il modo per affrontare tutte le situazioni, soprattutto quando si ha accanto un marito intelligente e propositivo, attento e caparbio a trovare le soluzioni ai propri problemi di coppia.

Continua la lettura
44

Come prima cosa è inutile pensare di cambiarla da un giorno all'altro, ma potete fare dei piccoli passi giorno dopo giorno che vi porterà a una maggiore sensazione di benessere, per voi e per la coppia. Anzitutto ci vuole spirito di riflessione e di autoanalisi, chiedetevi se nella vostra intimità manca qualcosa, se i tempi e i modi sono soddisfacenti sia per lei che per voi, nel caso in cui trovate delle lacune, correte ad aggiustare ciò che non va. Una cattiva condotta della vita sessuale incide notevolmente su modi di fare e modi d'essere del partner. Quindi, armatevi di buoni propositi senza dimenticare di sorprenderla e di usare il massimo del romanticismo, ricordandovi dei bei tempi di quando vi conoscevate appena e a letto era fantastico. Coccolatela di più, giorno per giorno, magari quando meno se lo aspetta, con un bacio, un forte abbraccio, un fiore, un racconto piacevole di ciò che vi è successo durante la giornata fuori di casa, coinvolgetela nei vostri pensieri. Fatela sentire protetta e al sicuro, mostratele il meglio di voi, aiutatela in una faccenda di casa che lei mai e poi mai si aspetta vedervi fare, si creeranno momenti piacevoli e sorridenti, ricordate che l'umore, la positività, la gioia nella semplicità sono cose fondamentali di un rapporto. Quando la vedete spenta, preoccupata, agitata, dovete trascinarla in un foro di pensieri positivi. Ascoltatela e comprendetela. Soltanto dopo averle mostrato con fatti e atteggiamenti il vostro voler prendervi cura di lei, fatele domande, su come sta, cosa pensa, cosa le piace e cosa no, cosa desidera, le donne amano parlare di quello che provano.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Matrimonio

5 domande da porti se tua moglie ti ha tradito

E così è successo: hai scoperto di essere stato tradito da tua moglie. Magari lo sospettavi da tempo e attendevi solo la conferma o magari, invece, è stata una doccia fredda. Fatto sta che, dopo un primo momento in cui comprensibilmente dominano la...
Matrimonio

Idee regalo per farsi perdonare dalla moglie

I mariti spesso compiono gesti che possono far alterare l'umore delle proprie donne, creando litigi che possono diventare anche pesanti per un rapporto di coppia. Se anche tu hai compiuto un gesto assolutamente sbagliato, o un comportamento poco rispettoso...
Matrimonio

Come lasciare la moglie senza farla soffrire

Non sempre le donne quando vengono lasciate da un uomo soffrono. Dipende dal carattere di ciascuna di esse. Ci sono, infatti, delle personalità molto forti che talvolta sanno reagire meglio degli uomini. Per lasciare la moglie senza farla soffrire, è...
Matrimonio

Come capire se non amate più vostra moglie

La guida che andiamo a presentare non è destinata ai soli uomini ma può anche essere utile per alcune donne per carpire elementi fondamentali sulle sensazioni provate dai mariti. Non è difficile accorgersi se il sentimento muore, perché spesso, soprattutto...
Matrimonio

Come scegliere il regalo perfetto per la moglie

Il matrimonio è un contratto che lega due soggetti che si amano, che hanno deciso di conoscersi ed aiutarsi, pienamente, "fin che non morte non li separi", come solitamente si dice, anche, durante la celebrazione nuziale. Nasce così una stupenda unione...
Matrimonio

Come riconquistare la propria moglie

Nella vita, ogni coppia, affronta momenti di difficoltà. Queste difficoltà possono essere di passaggio ma talvolta possono trasformarsi in situazioni spiacevoli dove i rapporti si deteriorano.In questa breve guida verranno descritti dei "passaggi obbligati"...
Matrimonio

Come sostenere tua moglie in un periodo stressante

Se tua moglie sta attraversando un periodo particolarmente stressante, il tuo contributo può essere molto prezioso. È facile che tu non possa intervenire sulla sua fonte di stress, ma certamente puoi fare molto per evitarne altre e soprattutto trovare...
Matrimonio

Come gestire un marito possessivo

Per gestire un rapporto sereno tra due coniugi occorre il rispetto reciproca e soprattutto avere fiducia l'uno dell'altro. Ma, spesso subentra un sentimento che contrasta questa sintonia. Il problema deriva dal fatto che chi è geloso ha paura di perdere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.