Come gestire gli orari degli adolescenti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In ogni famiglia quando un figlio cresce, un frequente motivo di discussione è quello degli orari, in modo particolare quello relativo ai rientri serali. I ragazzi dovrebbero imparare a rispettare gli accordi con i loro genitori, ma gestire i tempi degli adolescenti può probabilmente essere meno complicato iniziando precocemente a 'lavorare' in una determinata maniera: abituandoli cioè sin da bambini ad avere dei punti di riferimento su cui appoggiarsi. Infatti, un bimbo abituato a mangiare, giocare e fare la nanna seguendo regolarmente gli stessi ritmi, nel corso degli anni imparerà sicuramente ad avere impostazioni regolari. Vediamo dunque come gestire gli orari degli adolescenti.

25

È fondamentale che i ragazzi escano spiegando ai familiari chi sono i loro compagni e indicando i luoghi che intendono frequentare, inoltre è necessario che in occasione di eventuali contrattempi, avvisino sempre i genitori. Non occorre essere ossessivi o diventare delle specie di gendarmi: si rischierebbe di indurre i figli a ribellarsi e a raccontare frottole, ma è bene dialogare con essi il più possibile, esprimere la propria normale preoccupazione e dare loro fiducia, la quale deve assolutamente essere rispettata.

35

Il sabato o la domenica pomeriggio, un adolescente solitamente ama poter trascorrere alcune ore con i coetanei senza pensare a capitoli di Storia, formule di Matematica o altro, l'importante è che sia puntuale nel rientro per mettersi a tavola con la propria famiglia. Se invece viene organizzata una festicciola oppure una cena in pizzeria tra amici, ad un adolescente di 13 o 14 anni si può anche concedere di restare fuori qualche ora in più, ma è sempre una buona abitudine quella recarsi a prenderlo, oppure accertarsi che altri genitori possano dargli un passaggio sino a casa (cortesia che verrà ovviamente ricambiata in altre occasioni). Da tenere però presente che in generale a quell'età, sia per motivi di sicurezza che educativi, ci si dovrebbe sempre mantenere piuttosto restrittivi con i permessi.

Continua la lettura
45

Dopo i 14 anni, quando i ragazzi si iscrivono alle scuole superiori, se si è sempre avuto con loro un buon rapporto, non sarà troppo difficile definire alcuni accordi: ciò permetterà loro di godere di giusti momenti di svago senza però mai perdere i loro punti di riferimento. Nei mesi estivi le uscite dei ragazzi tendono a moltiplicarsi e siccome si tratta di un periodo di vacanza, si può anche decidere di essere maggiormente elastici, ma ovviamente è sempre buona regola stabilire anticipatamente con loro degli orari: le deroghe dovrebbero essere concesse soltanto in occasioni eccezionali. Rientrare a mezzanotte, significa aver già raggiunto un ottimo traguardo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Separazione e figli adolescenti

Quando una coppia decide di attuare una separazione a soffrirne sono, oltre ai coniugi stessi, i figli. In particolar modo, se questi sono adolescenti, alcune reazioni al trauma potrebbero essere accentuate a causa del difficile periodo che stanno passando....
Problemi Adolescenziali

Adolescenti: 5 consigli per motivarli allo studio

L'età adolescenziale è bella ma difficile, caratterizzata da continue trasformazioni fisiche e sessuali, affettive e sociali. Anche l'intelligenza è in continua trasformazione. La capacità critica e la capacità logica si sviluppano pienamente...
Problemi Adolescenziali

10 domande da non fare a un figlio adolescente

L'adolescenza è un periodo molto difficile della vita e, nonostante ci siamo passati tutti, sembriamo non riuscire ad instaurare un rapporto sereno con i nostri figli o nipoti. Gli adolescenti si trovano a dover affrontare i primi "problemi" della vita,...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con le bugie degli adolescenti

Il periodo dell'adolescenza, probabilmente è quello più delicato che una persona passa nel corso della propria. L'adolescenza, va dai dodici ai diciotto anni. Questo periodo di transizione è parecchio delicato poiché determina la crescita del bambino...
Problemi Adolescenziali

Come aiutare un adolescente a superare una delusione d'amore

Essendo le delusioni d'amore, all'ordine del giorno, in particolar modo per gli adolescenti, abbiamo proprio pensato di proporre a tutti i genitori di questi figli, un articolo, che vuole fungere da guida pratica, per cercare di capire come aiutare, appunto,...
Problemi Adolescenziali

Adolescenti e cellulari: consigli

Ormai siamo in un mondo super tecnologico e iperattivo.Internet e l'uso continuativo dei cellulari, fanno parte costantemente della nostra vita: sono utilissimi e sicuramente ci agevolano in piccoli e grandi problemi che affrontiamo, ma come ogni cosa,...
Problemi Adolescenziali

5 consigli per genitori di adolescenti

Il rapporto genitori-figli, da sempre uno dei più indagati dalla pedagogia e dalla psicologia, rappresenta un punto focale nelle dinamiche relazionali familiari, in modo particolare nell'epoca della precocità dei rapporti e delle interazioni giovanili.Ecco...
Famiglia

5 idee per un’uscita con i figli adolescenti

L'adolescenza è un periodo delicato della fase di crescita in cui si sente il bisogno di stare accanto ai propri familiari. Ma il lavoro, lo stress, gli studi portano via moltissimo spazio e spesso accade di dimenticarsi di passare del tempo prezioso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.