Come influenzare positivamente gli altri

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Oggi viviamo in una società nella quale quotidianamente veniamo bombardati da notizie di cronaca tragiche e violente, per cui è divenuto molto difficile guardare serenamente al futuro. In tutti gli ambienti: a scuola, al lavoro, addirittura a casa nostra, riscontriamo come quanto pessimismo e negatività possa esistere nelle persone, ma per fortuna ci sono ancora individui che riescono ad essere, nonostante tutto, propositivi, ottimisti e solari. Sono proprio costoro che hanno la capacità di poter influenzare positivamente gli altri.

24

L'essere sottoposti a condizionamento è un processo psicologico lento, molto sottile ed imperscrutabile. Chi è costretto a vivere per lungo tempo con una persona depressa, sarà portato, nel corso degli anni, ad assumere i medesimi atteggiamenti e molti sentimenti come la gioia e l'entusiasmo finiranno per assopirsi per poi definitivamente scomparire: si tratta di un quasi ovvio processo fisiologico. Diversamente, se si è a stretto contatto di persone gioiose e solari, non si può non assumere i loro stessi atteggiamenti costruttivi, come la gioia di vivere, il coraggio e la sicurezza in se stessi. Se abbiamo uno o, ancora meglio, più amici del genere potremo dirci davvero fortunati, poiché nella vita risulta più semplice compatire ed associarsi agli eventi disastrosi degli altri, piuttosto che incoraggiarli utilizzando le parole più indicate ed efficaci, quelle che fanno meditare, elaborare ed accettare gli eventi più tragici della vita. Infatti questi momenti sono quelli in cui è importante la presenza di qualcuno che riesca ad accogliere l'altro dolcemente, tramite una luce negli occhi che possa subito infondere positività e coraggio. L'esempio di una persona che si presenta in modo sorridente, giocoso e vivace, può infatti far capire come lasciarsi andare ed abbattersi sia estremamente distruttivo per noi stessi.

34

In taluni casi, però, il solo esempio non basta, ma occorre aiutare concretamente il prossimo, magari coinvolgendolo in progetti, anche piccoli, mirati ad infondere allegria e speranza nel futuro. Alcune persone infatti vivono solo il presente, poiché non ce la fanno a guardare oltre; sarebbe pertanto stimolante fare in modo che questi individui partecipino a degli eventi, come una festa in parrocchia, una raccolta fondi per beneficenza, un mercatino dell'usato, perché bisogna rendersi conto che la positività e la condivisione sono due facce della stessa medaglia. Infatti spesso si assiste all'emulazione di azioni violente da parte di persone fondamentalmente sole, che hanno sviluppato nel tempo dei pericolosi disturbi mentali. Questi casi sono rappresentativi del fatto che lo stare insieme per confrontarsi, per progettare, per consolarsi reciprocamente ecc., rende la persona umana più disponibile e più aperta alla vita ed agli altri.

Continua la lettura
44

Non dimentichiamo che i giovani sono facilmente condizionabili: per tal motivo li si può coinvolgere tramite la musica, l'ecologia, gli eventi ludici ed artistici. Il problema, invece, sarà quello di operare con gli anziani, i quali sono per propria natura rassegnati alla malattia ed alla morte e solitamente vivono soli, senza nessuno che li vada a trovare. Si può intanto aiutarli nei momenti in cui li incontriamo per strada o sulla porta di casa, salutandoli e fermandoci a scambiare due parole con loro, mostrandoci interessati al loro stato di salute e sdrammatizzando eventi di cronaca con delle battute allegre. Tutto ciò provocherà in loro un momento di felicità e la giornata potrà finalmente avere una svolta imprevista. A volte basterà addirittura un semplice sorriso.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Come scrivere una lettera ad un amico

Scrivere una lettera ad un amico è un piacere,  sia per chi compone sia per chi la riceve. Può essere per esprimere solo i propri pensieri, è utile per chi a parole fatica a manifestare i propri sentimenti, è ottima anche per accompagnare un regalo....
Amicizia

Come organizzare una festa di compleanno in piscina

I compleanni rappresentano degli eventi molto importanti nella vita delle persone, indipendentemente dall'età che si compie. Per questo motivo, si cerca di festeggiarli in modo da poterli ricordare positivamente, il più a lungo possibile. Un buon metodo...
Amicizia

5 cose da considerare prima di schierarsi

Ci sono molti aspetti da considerare in un'amicizia: i rapporti personali, gli interessi in comune, le cose da fare insieme, i discorsi ed i pettegolezzi che si fa tra di noi. Ogni persona è fatta a modo suo ed ha una sensibilità diversa, quindi ogni...
Amicizia

Come non dipendere dagli altri

I rapporti perfetti sono quelli che si fondano sull'equilibrio tra il "dare" e l'"avere" e sul rispetto dell'altra persona. Non di rado però, in amore come nelle amicizie, accade invece di rimanere "intrappolati" in rapporti non equilibrati e per questo...
Amicizia

Come mettere a tacere le malelingue

Capita molto spesso di sentirsi attaccati dalle persone e di conseguenza sentirsi vittime di malelingue a causa di atteggiamenti offensivi, talvolta anche senza alcun motivo o senza aver commesso alcun errore o affronto nei confronti del prossimo. Si...
Amicizia

Come riparare ad un errore commesso

Come riparare ad un errore commesso? Quante volte ci siamo posti questa domanda? Purtroppo ogni tanto ci capita di commettere alcuni errori e essi possono procurare una situazione difficile e all'apparenza irrisolvibile. In questo articolo darò alcuni...
Amicizia

Come aiutare un'amica che soffre per amore

L'amicizia è uno dei sentimenti più belli e puri che esistano. Un amico è una figura presente nel momento del vero bisogno. Esso non ti giudicherà mai, ti mostrerà rispetto, ti farà sorridere nelle giornate più tristi e ti accetterà per quello...
Amicizia

5 cose da sapere se esci con una persona permalosa

Capita talvolta, nella vita di tutti giorni, di esprimersi con poco tatto o dire frasi che potrebbero risultare fastidiose. Siamo tutti suscettibili a qualcosa, in un modo o nell'altro, e non riusciamo sempre a trattare certi argomenti in modo spassionato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.