Come ottenere il divorzio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Scese alla cascata la goccia della loro unione e, giunta sull'orlo del torrenziale precipizio, disaccordò le sue molecole scomparendo celere, senza mai più dire il miracolo della loro compenetrazione. Questa la rappresentazione dell'infelice espressione, coniata da Bauman che designa la nostra epoca: il tempo degli amori liquidi. Essa esprime con forza la concezione di legami affettivi destinati ad una veloce degradazione. Come se quel destino che li accomuna, un destino di finitezza, intervenisse ad impedire qualsiasi possibile squadernamento all'infinito tipico dell'amore come dell'arte, entrambi atti creativi. Sono in pauroso aumento le coppie che decidono di separarsi dopo alcuni anni di matrimonio Tutti tentativi falliti. Divorzio deriva dal latino 'diversus' e si può rendere con "volto in diversa parte", l'amore prende un sentiero diverso. Fallisce l'amore? O falliscono i soggetti implicati, impediti da contingenze epocali avverse? Nel caso in cui l'amore finisse, cosa fare per la separazione ed il conseguente divorzio? Non tutti sanno che il divorzio si può ottenere in due modi diversi: esistono infatti quello congiunto e quello giudiziale. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e cosa comportano.

24

Il divorzio congiunto prevede la necessità che vi sia un accordo fra marito e moglie: la domanda di divorzio deve essere quindi presentata da entrambi. Ma questo non è sufficiente. Devono infatti essere trascorsi almeno tre anni dalla separazione: inoltre i due coniugi devono dimostrare di avere trovato un accordo su ogni aspetto, dal mantenimento dei figli all'assegnazione della casa. Il compito del giudice è quello di valutare quanto esposto da entrambi i coniugi. Naturalmente, l'interesse primario è quello di provvedere al mantenimento di eventuali figli minorenni della coppia. Nel caso in cui la coppia non si trovi d'accordo (come spesso accade) proprio quelle questioni inerenti i figli, la prassi prevede che venga nominato un giudice istruttore (questo avviene anche nel caso in cui le domande di divorzio presentate dai due coniugi differiscano). In questo caso, il divorzio passa da congiunto a giudiziale. Nel caso invece i coniugi si siano accordati correttamente, il giudice sancirà il divorzio. Se si procede con il divorzio congiunto, è possibile che i due coniugi si affidino allo stesso avvocato (è infatti obbligatorio farsi assistere da un legale) risparmiando anche un'ingente somma. Di solito, per ottenere dal giudice una sentenza di divorzio congiunto sono necessari circa tre mesi.

34

Più complicato è invece il caso in cui si arrivi a un divorzio giudiziale: in questo caso, infatti, non c'è accordo fra i coniugi. Non si tratta solo di un mancato accordo sulle condizioni del divorzio, spesso, marito e moglie non decidono insieme di divorziare. In questo caso, è solo uno dei due a presentare la richiesta di divorzio: l'altro coniuge non si può opporre, a meno che la richiesta esuli dalle casistiche previste dalla legge. Il procedimento è più complesso poiché è necessario ascoltare il coniuge che non ha presentato la richiesta, il quale spesso ha delle richieste particolari da fare (molte volte le coppie non si trovano d'accordo sull'assegnazione della casa o sull'ammontare dell'assegno di mantenimento). Uno degli svantaggi di questo procedimento è che si va incontro a una causa legale vera e propria, che quindi può anche durare anni. In questo caso, il giudice deve obbligatoriamente cercare prima un punto di accordo fra le due parti: nel caso in cui non sia possibile, inizierà il procedimento, durante il quale entrambi i coniugi avranno la possibilità di avanzare le proprie richieste e di portare le proprie prove. Ovviamente, seguendo questa strada non è possibile per marito e moglie farsi assistere dallo stesso avvocato.

Continua la lettura
44

Sia nel caso di divorzio congiunto che in quello di divorzio giudiziale, ci si deve necessariamente presentare al tribunale della città di residenza di uno o di entrambi i coniugi. Farsi assistere da un avvocato è obbligatorio. La mediazione di un terzo, vero e reale impedimento di qualsiasi dialogo, baluardo dell'inascoltato è impedimento dell'amore. Dove la parola cede al silenzio, Cupido s'eclissa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Come aiutare gli adolescenti ad affrontare un divorzio

Il divorzio è un momento molto difficile. La coppia, in particolare, vede sfumare i propri progetti di vita. Chi ne risente sono soprattutto i figli. Se i figli sono adolescenti, hanno maggiori difficoltà ad affrontare la separazione dei genitori. Si...
Divorzio

Divorzio in Italia: i tempi e i costi

La legge sul divorzio venne introdotta in Italia nel 1970. Con il divorzio si scioglie il vincolo matrimoniale, sulla base di alcuni elementi. In particolare: uno dei due coniugi ha subito una condanna per un reato grave oppure, vengono meno i sentimenti...
Divorzio

Come funziona la procedura del divorzio

Il divorzio è un istituto che porta allo scioglimento di un matrimonio. Con esso termina lo status di coniuge consentendo ai due membri della coppia, ormai liberi, di potersi nuovamente sposare. In questa guida vedremo in maniera molto semplice come...
Divorzio

Come si svolge l'iter per il divorzio

L’iter per il procedimento di divorzio è un percorso che nessuna coppia vorrebbe essere costretta ad intraprendere, ma che in alcuni casi diviene purtroppo l’unica via percorribile per continuare a vivere in modo sereno. In Italia, i tempi per il...
Divorzio

Come avviare una pratica di divorzio

Alcune volte dopo essersi sposati cambiano alcune cose all'interno della coppia, non si va più d'accordo, tradimenti o, frustrazioni, disagi e qualsiasi altro tipo di problema porta ad un deterioramento della coppia. Per prima cosa si cerca di aggiustare...
Divorzio

Come affrontare il divorzio serenamente

Il matrimonio è un passo importante della vita di coppia. Dopo tanti anni insieme spesso si decide di dare stabilità al legame con questa unione. Per tanti di noi ha un valore sacro; per altri ha valore simbolico, di ufficialità e di concretezza. Ma...
Divorzio

Come ottenere il divorzio

Scese alla cascata la goccia della loro unione e, giunta sull'orlo del torrenziale precipizio, disaccordò le sue molecole scomparendo celere, senza mai più dire il miracolo della loro compenetrazione. Questa la rappresentazione dell'infelice espressione,...
Divorzio

Divorzio senza avvocato: è possibile?

L'argomento della separazione tra coniugi è sempre stato di grande attualità recentemente poi, con l'approvazione della legge sul divorzio breve, ha ricevuto un'ulteriore cassa di risonanza. Questi clamori hanno alimentato vecchie e nuove domande; la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.