Come parlare ad un figlio adolescente

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Parlando con gli amici, spesso, ci spaventiamo per ciò che riguarda il rapporto che a breve avremo con i nostri figli, appena saranno giunti a quella difficile età che è l'adolescenza....
Ma non dimentichiamo che ogni età ha i suoi pregi, e serve per diventare adulti!
Il rapporto che costruiamo negli anni con i nostri figli lo ritroveremo come possibilità di comunicazione nell'adolescenza!
In questa breve guida, senza pretese da manuale, si intende dare alcuni suggerimenti preziosi su Come parlare ad un figlio adolescente

.

27

Occorrente

  • Cominciare a giudicare la propria vita e chiedersi cosa è davvero importante
37

L'ASCOLTO: Il primo errore che può commettere un genitore nel impacciato tentativo di dialogare con il proprio figlio, è pressarlo di domande e giudizi. La prima regola è: ASCOLTARLO. Quando rientra da scuola, ha bisogno del suo tempo per scrollarsi dalle spalle lo zaino ed i pensieri scolastici. Solo una volta che si sarà "acclimatato" potrete azzardare a un "come è andata oggi?". Non scoraggiatevi se vi risponderà "ah, il solito" o se mugolerà qualcosa di simile. Non insistete e lasciate che sia lui, quando lo riterrà necessario, ad aprirsi e condividere con voi quello che gli capita fuori dalle quattro mura di casa. Dal canto vostro potete dimostrarvi di buon umore e accantonare le vostre quotidiane preoccupazioni per raccontargli qualcosa che riguarda la vostra giornata. È un piccolo segnale per fargli capire che apprezzate molto di più la sua compagnia che quella della tv. Quando comincerà ad aprirsi un po', bisogna fare attenzione a non incappare nell'errore tipico dei genitori che è quello della saccenteria: non giudicate le parole del vostro ragazzo finché non vi avrà esposto pienamente tutte le sue ragioni.

47

LA FIDUCIA: la fiducia è un valore talmente basilare che bisognerebbe darlo per scontato.. Eppure nell'acquisirla non c'è nulla di scontato! Un figlio deve riconoscere nel proprio genitore una figura matura e responsabile, in grado di aiutarlo e guidarlo nella direzione corretta, altrimenti non sarà voi che cercherà per affrontare i problemi. Conquistare la fiducia del proprio figlio non significa assecondarlo in ogni sua richiesta e spalleggiarlo anche quando ha torto; significa piuttosto adottare un atteggiamento diplomatico e conciliante, con il quale farlo riflettere sulle sue posizioni e opinioni. Imparate a parlare e a controllare eventuali scatti di rabbia. Molti genitori non riescono a comunicare con i propri figli perché appena affrontano un argomento delicato che li trova in disaccordo, si scaldano, cominciano ad alzare la voce ed i ragazzi reagiscono con una scrollata di spalle e abbandonano il campo. Non c'è niente di più incisivo di una frase intelligente e spiazzante rispetto a mille discorsi urlati.

Continua la lettura
57

IL BUON SENSO: se i genitori si fermassero a riflettere sui propri comportamenti, invece di adottarli in modo automatico, forse capirebbero da soli dove sbagliano. Nessun figlio è perfetto (sarebbe terribilmente noioso se così non fosse) ma questa non è una scusante per un comportamento irrispettoso e menefreghista.
I figli vanno educati e per far questo madri e padri devono sforzarsi ogni giorno di anteporre alle proprie frustrazioni e delusioni, il loro ruolo di educatori: anche se a volte sarebbe più facile rispondere male e pensare alle proprie preoccupazioni. Bisogna lanciare messaggi positivi agli adolescenti e il primo modo per farlo è dare il buon esempio: a cosa teniamo? Cosa può renderli davvero felici?

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • ASCOLTARLI... anche noi possiamo e dobbiamo imparare da loro
  • Se stanno soffrendo spesso non vogliono parlare, ma solo qualcuno che sta loro vicino
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come "frenare" un figlio adolescente

Le persone che hanno un figlio adolescente oppure ricordano la propria adolescenza sanno quanto tale fase della vita possa essere complicata: figli ribelli che desiderano ritornare tardi a casa, cercano delle compagnie sempre nuove, credono di poter cambiare...
Problemi Adolescenziali

Come aiutare un figlio adolescente innamorato

L'adolescenza è una fase dell'età evolutiva particolarmente delicata. In questo periodo avviene il passaggio dalla pubertà all'età adulta e i ragazzi sono particolarmente sensibili e recettivi a qualsiasi stimolo o cambiamento. È anche la fase dei...
Problemi Adolescenziali

Come consolare un figlio adolescente innamorato non corrisposto

Stare vicini ai nostri figli anche nelle difficoltà è un qualcosa di fondamentale importanza se vogliamo che i nostri figli si sentano sempre sicuri e protetti. Ad esempio, se nostro figlio adolescente è innamorato di una ragazza che non lo ama, sarà...
Problemi Adolescenziali

5 cose da non dire mai a un figlio adolescente

Quando si decide di mettere al mondo un figlio, si pensa sempre che nel rapportarsi con lui non possano mai esistere ostacoli. Purtroppo, col passare degli anni, la nostra convinzione originaria perde sempre più terreno e ci ritroviamo a non saper mai...
Problemi Adolescenziali

Come porre dei limiti a un figlio adolescente

Per un genitore crescere ed educare un bambino è costantemente una sfida, un continuo mettersi alla prova con il terrore di commettere degli errori. Se è vero che essere una buona madre o un buon padre risulta spesso difficoltoso, ciò è ancor più...
Problemi Adolescenziali

10 domande da non fare a un figlio adolescente

L'adolescenza è un periodo molto difficile della vita e, nonostante ci siamo passati tutti, sembriamo non riuscire ad instaurare un rapporto sereno con i nostri figli o nipoti. Gli adolescenti si trovano a dover affrontare i primi "problemi" della vita,...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con un figlio adolescente

Crescere un figlio è una responsabilità enorme sia per la madre che per il padre. Per questa situazione non ci sono manuali d'uso o comportamenti standard che vanno bene per tutte le famiglie. Bisogna affidarsi al buon senso e all'amore per il proprio...
Problemi Adolescenziali

5 attenzioni che danno fastidio a un adolescente

L'adolescenza è un periodo della vita in cui si hanno grandi trasformazioni sia a livello fisico che a livello psicologico, in questa fase i ragazzi sono soggetti a un grande stress: a causa della scuola, delle relazioni e di altri fattori; ma una cosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.