Come prendere decisioni difficili

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Prendere delle decisioni difficili, lo si può sperimentare nella vita di tutti i giorni, non è per nulla una cosa semplice poiché spesso sono in gioco differenti piani emotivi. In tutte queste occasioni un valido aiuto può arrivare da amici o parenti ma talvolta la problematica è così complicata da rendere impossibile qualsiasi dialogo: per senso di paura, vergogna o altro. In linea generale è possibile affermare che le decisioni più difficili da prendere riguardano i cambiamenti: emotivi, lavorativi, a livello di amicizie. Porre fine ad un rapporto d'amore, cancellare un'amicizia o intraprendere nuovi percorsi professionali sono forse i momenti più carichi di difficoltà ed ansie.
Nella guida che segue cercheremo di fornire alcuni suggerimenti che siano un valido aiuto su come prendere decisioni difficili.

27

Occorrente

  • Trovarsi di fronte a decisioni difficili da prendere
37

Se si tratta di porre fine ad un rapporto amoroso, la domande che ci si deve porre, innanzitutto, è: "perché questo rapporto non soddisfa più?" Decidere se lasciare un partner, specialmente dopo tanti anni richiede un enorme sforzo emotivo che, se non adeguatamente affrontato, potrebbe sfociare in una depressione di media entità. Per evitare tali ripercussioni è essenziale avere un atteggiamento attivo e consapevole accettando che, nella vita, non sempre la solitudine viene per nuocere e tale momento può aiutarci a migliorare noi stessi ed il nostro tenore di vita. La metodologia migliore per prendere una decisione di così ampia portata è affrontare di petto il problema, senza girarci attorno, e porvi rimedio il più presto possibile.

47

Il secondo possibile "scoglio" ossia come porre rimedio ad un'amicizia, è anch'esso uno dei tanti possibili momenti carichi di tensione, sopratutto se si ha un carattere orgoglioso. Conoscendo le proprie caratteristiche, però, sarà possibile affrontare anche questa situazione a testa alta senza dover in alcun modo calpestare la propria dignità personale. Sarà sufficiente parlarne a quattr'occhi, direttamente, con il/la proprio/a amico/a e decidere, insieme, se vale la pena ricominciare da dove si era rimasti o semplicemente intraprendere percorsi differenti. Ovviamente quest'ultima eventualità non è certo la migliore ma molto dipende dal rapporto instaurato fra le parti, da quanto si tiene alla persona amica e da quanto questa tenga a voi e quindi sia disponibile a "mettersi in gioco" per recuperare il rapporto.

Continua la lettura
57

La terza decisione difficile che andiamo ad enunciare riguarda la sfera del cambiamento di a livello professionale che spesso, in un'epoca globalizzata come la nostra, porta con sé scelte di vita che possono rivelarsi più o meno radicali. Spesso una proposta di lavoro migliorativa è corredata dalla necessità di doversi trasferire in una regione diversa o, in molti casi, anche all'estero. Per chi è single e dunque ha legami "meno profondi" la scelta può essere più semplice mentre per coloro i quali sono sposati con figli un'opzione del genere è indubbiamente fonte di forte stress specie quando il coniuge ha una salda posizione lavorativa in patria che non vorrebbe lasciare. In questo caso è bene ricordare che il dialogo rappresenta sempre la via vincente: mettersi "a tavolino" e discutere nel dettaglio delle esigenze di tutti i membri della famiglia darà modo a ciascuno di far valere le proprie opinioni e sentirsi considerato ed apprezzato anche a seguito della decisione finale.

67

In sostanza se si deve fare qualcosa che può essere fonte di miglioramento per se stessi contribuendo al recupero di una condizione che si è persa da tempo, indubbiamente la strada migliore è agire con consapevolezza ed affontare lo stato delle cose. Ogni decisione che implichi un cambiamento è sempre difficile da prendere ed il tutto potrà essere più gestibile se la "problematica" verrà affrontata con onestà e massimo rispetto verso se stessi e nei confronti degli altri.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Essere sempre onesti e corenti verso ste stessi e gli altri

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come Reagire Se i Tuoi Genitori Ti Deludono

Essere dei buoni genitori è la cosa più difficile al mondo, non esiste nessuna guida che ci permetta di prendere le decisioni giuste, per cui è molto facile sbagliare. Il poeta inglese P. J. Bailey disse una volta: " Le delusioni che ci danno gli altri...
Famiglia

Come chiedere ai genitori di regalarci un motorino

Il motorino è il primo mezzo motorio che fa sentire in una certa maniera indipendenti e liberi di muoversi come vogliono i giovani adolescenti. Arrivati a questa età chiedere un motorino è quasi inevitabile, tutti prima o poi faranno questa richiesta.I...
Famiglia

Come gestire una famiglia monoparentale

La famiglia monoparentale si compone di un solo genitore. Il 12% delle famiglie italiane è monoparentale. Le ragioni sono varie: la morte improvvisa del coniuge, una separazione o una gravidanza extraconiugale. Gestire una famiglia monoparentale non...
Famiglia

Come andare d'accordo tra sorelle

Non sempre è facile andare d'accordo con gli altri, soprattutto se ci sono differenze caratteriali o abitudini molto diverse che possono essere difficili da conciliare con quelle delle altre persone. Il tutto può poi complicarsi se le persone in questione...
Famiglia

Come stabilire un rapporto di complicità tra padre e figlia

Il rapporto tra padre e figlia, da sempre è stato relegato ad un ruolo marginale rispetto a quello con la madre. Salvo qualche rara eccezione, le donne preferiscono creare un rapporto di complicità con la madre, confidarsi con lei e chiederle consigli....
Famiglia

Come parlare con un adolescente

L'adolescenza rappresenta il periodo più delicato all'interno delle vita di ogni ragazzo e ragazza; è questa la fascia d'età in cui si creano le opinoni e si sviluppa una propria e personale visione del mondo. Spesso il desiderio di costruire ed affermare...
Famiglia

Come parlare a tua madre di sesso

Il dialogo in una famiglia è molto importante, anche se a volte di sono degli argomenti molto difficili da affrontare. Infatti spesso prevale la timidezza, sopratutto quando si tratta di cose molto intime. Ma non bisogna sottovalutare l'importanza del...
Famiglia

Come festeggiare i 60 anni

La vita va sempre vissuta nella sua piena intensità sia da giovani che da adulti. Qualsiasi cosa va apprezzata con grande felicità. Sono tanti gli eventi che caratterizzano la nostra vita quando si percorre il lungo cammino della nostra esistenza e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.