Come recuperare un debito formativo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Anche quest'anno scolastico sta volgendo al termine, e per molti è ora di tirare le somme. Lacune più o meno gravi su materie primarie o secondarie, insufficienze per un impegno incostante negli studi, difficoltà nell'apprendere concetti base, sono i motivi fondamentali di una "promozione con debito formativo". Solitamente, è l'unico modo che i docenti possiedono per evitare allo studente una frustrante bocciatura. È noto che, per recuperare le materie segnalate, le vacanze estive verranno in parte compromesse dallo studio e dall'ansia di non riuscire a superare i test scritti ed orali, prima che cominci il nuovo anno scolastico. Si consiglia, pertanto, di impegnarsi con costanza e di non vergognarsi mai nel chiedere dei chiarimenti ed ulteriori spiegazioni ai propri insegnanti, per evitare di giungere a queste soluzioni che danneggiano sia l'allievo che i genitori. Tuttavia, in questa guida, ci limiteremo a spiegare cosa sia un debito formativo e come recuperarlo.

25

Corsi di recupero. La scuola propone delle lezioni extra, per agevolare e seguire lo studente con docenti qualificati appartenenti alla stessa struttura, o a volte anche esterni. In questo modo, l'allievo ha la possibilità di chiarire i propri dubbi e perplessità, e superare per quanto sia possibile le lacune. La durata di tali corsi non è inferiore alle 15 ore. Per chi non volesse partecipare, dopo aver comunicato per iscritto la decisione all'istituto scolastico, in sostituzione può optare per un insegnante privato che, però implica dei costi non trascurabili.

35

Verifiche. Al termine dei corsi, prima dell'inizio dell'anno nuovo (solitamente entro il 31 agosto), la scuola organizza delle verifiche sia scritte che orali che possano comprovare l'avvenuto recupero del debito formativo, con la cancellazione dello stesso.

Continua la lettura
45

Secondo il Decreto Ministeriale n.80, allo studente che non ha raggiunto la sufficienza in una o più materie (max 3, pena la bocciatura) nello scrutinio finale, viene attribuito il debito formativo. La scuola comunicherà alle famiglie per iscritto, le decisioni assunte, le votazioni relative alle discipline in questione, le modalità di recupero, e le prove cui l'allievo dovrà sottoporsi. Qualora i genitori dovessero reputare non necessarie le iniziative organizzate dalla scuola, sono obbligati a comunicarlo per iscritto. Tuttavia, lo studente dovrà ugualmente sottoporsi alle verifiche. Sarà il Consiglio che valuterà il superamento delle prove, e quindi il recupero del debito stesso.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Impegnatevi con costanza
  • Non vergognatevi di chiedere maggiori spiegazioni, quando un argomento non vi è chiaro

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

5 attenzioni che danno fastidio a un adolescente

L'adolescenza è un periodo della vita in cui si hanno grandi trasformazioni sia a livello fisico che a livello psicologico, in questa fase i ragazzi sono soggetti a un grande stress: a causa della scuola, delle relazioni e di altri fattori; ma una cosa...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi con un padre autoritario

Non tutti i genitori sono uguali! Nella coppia c'è sempre chi dei due è un po' più autoritario. In questo caso il soggetto che prenderemo in considerazione è il padre. Non sempre è un fatto negativo avere un padre autoritario, purché questo non...
Problemi Adolescenziali

Frasi da non dire mai a un figlio prima degli esami

I giorni che precedono gli esami scolastici sono sempre carichi di emozioni contrastanti ed intense, per un giovane studente alle prese con lo studio. Prima degli esami, ogni allievo si ritrova, infatti, ad affrontare una forte ansia di prestazione, davanti...
Problemi Adolescenziali

Cosa fare quando il figlio risponde male

A volte i genitori si domandano: «Che cosa abbiamo fatto di male per meritarci tutto questo? Eppure ce l'abbiamo messa tutta per non fargli mancare nulla». Dubbi legittimi, ma su una cosa possiamo essere sicuri: gli atteggiamenti ribelli e aggressivi...
Problemi Adolescenziali

Come farsi accettare da un gruppo

L'adolescenza è uno dei periodi della vita più importanti, durante il quale viene strutturata la personalità dell'individuo. Rappresenta una fase di passaggio tra l'età adolescenziale e quella adulta, in cui si crea il carattere del soggetto. È proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.