Come richiedere un permesso per malattia del figlio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Ogni mestiere presenta le sue agevolazioni, e per ogni tipologia di professione è sempre prevista la possibilità di richiedere un permesso speciale per occasioni come malattie o situazioni familiari particolari. L'importante è conoscere la propria possibilità, in particolare quella di richiedere un permesso per la malattia di un figlio ancora piccolo. Questa guida spiegherà come richiedere questo speciale permesso di lavoro in modo da poter accudire il proprio bambino in caso di influenza, raffreddamento o malattia. In questo modo sarà possibile badare al proprio bambino senza dover ricorrere ai nonni, alle baby sitter o, peggio ancora, ad un costoso asilo! Quando un figlio è malato è importante che abbia accanto a sé la presenza del genitore, rassicurante e familiare.

27

Occorrente

  • Certificato di malattia del bambino rilasciato da un medico specialista del Servizio sanitario nazionale
  • Richiesta scritta da presentare al datore di lavoro
37

CONOSCI I TUOI DIRITTI: ecco cosa bisogna sapere per poter richiedere il proprio permesso per malattia del figlio. Il Testo Unico materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità (decreto legislativo 151 del 2000), agli articoli 47 e seguenti, garantisce ad entrambi i genitori del figlio malato il diritto di astenersi dal lavoro per malattia del bambino.
Per ciascun figlio di età non superiore a tre anni non c'è un limite al numero di giorni fruibili, mentre per le malattie di ogni figlio minore, di eta' compresa fra i tre e gli otto anni, si hanno a disposizione al massimo cinque giorni lavorativi all'anno per ciascun genitore.

47

Per fruire dei congedi e richiedere il permesso di lavoro per malattia del figlio, il genitore deve presentare il certificato di malattia rilasciato da un medico specialista del Servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato. Il permesso per malattia del bambino non è retribuito, ma è comunque un periodo computabile nell'anzianità di servizio, e per i primi tre anni del bambino avrai anche diritto alla contribuzione figurativa. Durante questi periodi di permesso per malattia del figlio non potrai essere sottoposto a visite di controllo!

Continua la lettura
57

Se il tuo bambino è malato ed hai intenzione di fruire dei congedi per malattia del figlio devi presentare al datore di lavoro un certificato dello specialista che ha visitato il bambino, dove sia indicato che il bambino necessita di cure.
Il certificato non deve contenere l'indicazione della patologia del tuo bambino, quindi anche la tua privacy sarà rispettata!

67

Per fruire dei permessi per malattia del figlio devi inoltrare al tuo datore di lavoro sia il certificato che una richiesta scritta: per essere completa deve contenere:
1) l'indicazione dei tuoi dati
2) l'indicazione dei dati del bambino e la sua data di nascita
3) i giorni di permesso richiesti per malattia del figlio
4) la fonte normativa: "ai sensi dell'art. 47 del d. Lgs.151/2000".

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Presenta la richiesta al datore tempestivamente!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come organizzare una giornata speciale per il proprio figlio

Prima di trattare nello specifico come organizzare una giornata speciale per il proprio figlio dobbiamo fare alcune considerazioni. Innanzi tutto l'età del ragazzino che già a 14 anni o prima è in grado di scegliere e programmare il suo tempo libero,...
Famiglia

Come riconoscere un figlio naturale

Il nostro ordinamento giuridico, qualifica come naturale il figlio concepito da due genitori non uniti tra loro in matrimonio. Il riconoscimento del figlio naturale è disciplinato dagli articoli 250 e seguenti del codice civile e consiste in una dichiarazione...
Famiglia

Come capire se sei pronta per un altro figlio

In questo articolo vogliamo aiutare te, che sei una delle nostre care lettrici, ad imparare come poter capire se sei pronta per un altro figlio, in moo da essere consapevoli di questa scelta non facile per tutte noi donne!Essere madre è una soddisfazione...
Famiglia

Come gestire un conflitto con un figlio

Tra genitori e figli capita molto spesso che nascano incomprensioni, ed inevitabilmente ciò finisce in uno scontro. Essere genitori è molto difficile e si rischia di sbagliare cercando di fare il bene del proprio figlio, lasciandoci trasportare da questo...
Famiglia

Le frasi da non dire mai a un figlio dopo una bocciatura

La vita scolastica non è mai facile, soprattutto per chi è in età adolescenziale. Quando succede che il proprio figlio riceva una bocciatura, la prima reazione dei genitori è quella di urlare e strepitare, ma bisogna sempre fare attenzione alle frasi...
Famiglia

Come stabilire le punizioni ad un figlio

Insegnare ad un figlio le conseguenze di un comportamento negativo è uno dei compiti più importanti di un genitore. Gli atteggiamenti dettati dall'impulso risultano sempre controproducenti. Quindi, quando si deve stabilire una punizione ad un figlio...
Famiglia

Frasi da non dire mai a un figlio dopo una delusione amorosa

Quando si è genitori ci si deve interfacciare con problematiche legate ai propri figli, che si voglia o meno si rivive in loro ciò che si è già vissuto in passato e, in un mare di responsabilità ma ricchi di esperienze, ci si ritrova ad essere per...
Famiglia

Consigli per dire al proprio figlio che è stato adottato

Non è semplice per i genitori adottivi dover raccontare dell'adozione al proprio figlio. Molto spesso infatti, i genitori si trovano in difficoltà e non sanno come affrontare questa situazione nel modo migliore. I dubbi possono essere tanti e, talvolta,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.