Come sopravvivere ai divorzi degli amici

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La separazione e il successivo divorzio, sono classificati al secondo posto, dopo il lutto, come il trauma più doloroso da affrontare per l'essere umano. Quando due persone decidono di divorziare questo implica una serie di fattori negativi scatenanti, come il fallimento, lo stress emotivo che causano un conflitto interiore con se stessi e spesso anche con il partner, che si credeva conoscere, ma alla fine ci si rende conto che non era così. Il divorzio è traumatico anche per le persone che sono coinvolte indirettamente, come gli amici o i parenti ed in questa guida cercheremo di capire proprio come sopravvivere ai divorzi degli amici.

24

Se ci troviamo nella situazione di avere degli amici che stanno divorziando, in modo migliore per sopravvivere a questa situazione è stargli accanto, in modo tale da aiutarsi a vicenda. Non dobbiamo cercare di fare gli psicologi o magari cercare di risollevare il morale con frasi del tipo " dai si chiude una porta si apre un portone!", niente di più sbagliato, magari quella porta non la si voleva chiudere! Il modo migliore per affrontare questo tipo di situazione è l'ascolto, ascoltare l'amico/a senza fare commenti, mettersi nei suoi panni e non dire cose inappropriate sul suo partner, infatti già avrà una marea di pensieri negativi nella sua testa senza che qualcun altro gliela riempia.

34

Non giudicare le reazioni e le scelte che l'amico/a possa fare, non tutti reagiscono allo stesso modo, ci può essere colui che piange disperato e magari un altro che esce, va in discoteca o magari si incontra con un'altra persona, l'importante è non giudicare e soprattutto non guardarlo con pena, già si sente un relitto e non ha bisogno che qualcuno glielo ricordi.

Continua la lettura
44

Sopravvivere, quindi, è tenere la mente occupata in altri pensieri, magari se il nostro amico/a ha dei figli, potremmo alleggerirgli il compito di andarli a prendere a scuola, aiutarli con i compiti e le attività extrascolastiche. La sera uscire di casa con una meta già stabilita e non chiedergli "cosa vuoi fare?" o magari "che film vuoi vedere?" Ha già troppe domande nella sua testa per poter rispondere anche a queste. Quindi il modo migliore per alleviare le sofferenze è come detto prima l'ascolto, ci dovremmo preparare ad ascoltare lunghi racconti e ovviamente lunghi pianti, ma questo servirà per scaricare tutta la tensione accumulata. Un altro modo è quello di mandare spesso messaggi amichevoli, in modo tale da non sentirsi soli, insomma fare in modo che il bisogno affettivo sia più nostro che suo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Divorzio in Italia: i tempi e i costi

La legge sul divorzio venne introdotta in Italia nel 1970. Con il divorzio si scioglie il vincolo matrimoniale, sulla base di alcuni elementi. In particolare: uno dei due coniugi ha subito una condanna per un reato grave oppure, vengono meno i sentimenti...
Divorzio

Come diventare divorce planner

Sapevate che oltre al wedding planner, ovvero colui che si occupa di organizzare matrimoni, esiste anche il divorce planner? Questa nuova figura professionale nasce negli Stati Uniti e si tratterebbe di un professionista del divorzio, ovvero colui che...
Divorzio

Come calcolare l'assegno di mantenimento dei figli

In questi ultimi anni stanno aumentando esponenzialmente le separazioni e i divorzi, ponendo in primo piano la questione riguardante il mantenimento dei figli. La Costituzione sostiene che i genitori hanno l'obbligo di mantenere ed educare i figlia, minorenni...
Divorzio

Le 5 fasi della separazione

La separazione rappresenta una fase molto delicata, sia per chi si trova a subirlo sia per chi deve superarla. Liberarsi dal passato e rifarsi una vita richiede mesi, nei casi più fortunati, o addirittura anni. In questa guida analizzeremo le cinque...
Divorzio

Come rivalutare l'assegno di mantenimento

Quando una coppia si separa perché non va più d'accordo, il rapporto con i figli deve continuare a livello affettivo e materiale. L'assegno di mantenimento può interessare il coniuge che ha una situazione economica precaria. Ma soprattutto i figli...
Divorzio

Come organizzare la vita da separati

Dopo un divorzio è sempre difficile ricominciare, ci si trova spaesati, spiazzati e bisognosi di affetto e appoggio, specialmente degli amici. Per questi motivi è molto utile, anche per mantenere la mente occupata, organizzare in modo proficuo la propria...
Divorzio

Come ricostruire la vita dopo un divorzio

Un divorzio oggi non è un evento drammatico. Almeno non è vissuto così agli occhi della gente. Certo il discorso cambia se a viverlo dobbiamo essere noi in prima persona. Soprattutto se è stato l'altro coniuge a causare la rottura del rapporto. La...
Divorzio

Come rifarsi una vita dopo la separazione

Anni fa la separazione era un qualcosa di quasi surreale; non c'erano moltissime coppie che si dividevano, anzi forse neanche esistevano allora, ma al giorno d'oggi è sempre più frequente, forse anche troppo, perché non c'è più la voglia o la forza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.