Come stabilire delle regole con i figli adolescenti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sapere come riuscire a stabilire delle regole con dei figli adolescenti, sembra facile a dirsi ma è molto complicato da attuare. Si tratta di un luogo comune ma è una cosa molto vera che il mestiere di genitore è il più difficile di tutti. I figli sono oggetti d'amore e di attenzione oltre che fonte di ispirazione. Ma sono anche coloro che possono più metterti in difficoltà, che ti guardano dentro e spesso ti scuotono facendo forza sulle tue certezze facendoti a volte metterti fortemente in discussione. Un figlio di fatto ti porta a cambiare, a essere conciliante e a volte diversi da ciò che si è. Per i figli tutto ciò che facciamo è lecito, anche essere ferrei proprio per il loro bene. Questa guida non ha intenzione di insegnare cose che non si possono imparare, ma offre solo dei consigli sulle regole che possono risultare utili nella gestione, spessi difficile, dei figli non più bambini ma neanche adulti come possono essere gli adolescenti.

24

La prima regola da seguire è avere un buon dialogo altrimenti si rischia di creare una chiusura o l'isolamento del figlio in famiglia. Non ci possono essere regole univoche riguardo i figli, perché ognuno d essi ha una sensibilità e carattere unici e anche ognuno di noi. Si può parlare ad esempio prima di cena, dopo essere tornati dal lavoro, magari mentre si apparecchia insieme a loro. Questo può essere un ottimo sistema per raccontare la giornata e responsabilizzarlo sulle cose di casa. Un altro momento sacro è quello della cena, che deve essere rilassante e assolutamente senza tv. Un figlio in adolescenza vuole calore e sentire nella propria casa un proprio rifugio dalle difficoltà del mondo esterno.

34

Un'altra regola riguarda i soldi, la cui gestione si impara proprio a quest'età. La paghetta deve essere commisurata alle esigenze del ragazzo e magari deve essere decisa insieme, per incutere in lui il valore dei soldi. Dalla cifra stabilita non si deroga: se vostro figlio dovesse spenderla tutta prima settimana, è buona norma e lezione non cedere e di far aspettare il giorno della nuova paghetta: se i patti sono chiari i figli sono sani! Un'altra soluzione in relazione alla gestione dei soldi può essere far fare loro dei lavoretti ricompensati come piccole pulizie, tagliare l'erba e altro. La cura della stanza e i risultati scolastici invece non sono un premio.

Continua la lettura
44

Un'altra regola importante è il rientro, che spesso diventa una lotta ogni giorno che può diventare causa di litigi intensi sui minuti. La fermezza è importante, come anche stabilire insieme le regole, come quella chiamare se si fa ritardo anche solo di poco. Un figlio non deve vedere i genitori come nemici, ma come figure di riferimento, spesso complici ma con doverose distanze al fine di non perdere la loro fiducia: è importante dettare le regole da non violare e non invadere i loro spazi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come stabilire le punizioni ad un figlio

Insegnare ad un figlio le conseguenze di un comportamento negativo è uno dei compiti più importanti di un genitore. Gli atteggiamenti dettati dall'impulso risultano sempre controproducenti. Quindi, quando si deve stabilire una punizione ad un figlio...
Famiglia

Come stabilire un rapporto di complicità tra madre e figlio

Se siete la madre di un figlio adolescente, o lo state vedendo crescere sotto i vostri occhi, nutrite senza dubbio la speranza di stabilire con lui (o con lei) un rapporto di complicità. Che lo faccia sentire libero di comunicarvi tutto quello che lo...
Famiglia

Come stabilire un rapporto di complicità tra padre e figlio

All'interno di questa guida andremo a parlare di famiglia. Ci concentreremo sull'analisi del rapporto tra padre e figlio, con qualche consiglio. Proveremo a rispondere alla seguente domanda: come si fa a stabilire un rapporto di complicità tra padre...
Famiglia

10 consigli per affrontare i conflitti tra genitori e figli

Il rapporto tra genitori e figli è una relazione a priori molto complessa. Le differenze generazionali, lo stress, i ritmi frenetici quotidiani scatenano ed accentuano le incomprensioni. L'adolescenza, inoltre, è una fase molto delicata. Costituisce...
Famiglia

10 motivi per passare più tempo con i tuoi figli

Essere genitori è un lavoro molto difficile. Un buon genitore deve essere capace di stabilire un rapporto equilibrato con i propri figli. Avventure, litigi ed esperienze faranno indelebilmente parte del bagaglio culturale e comportamentale delle tue...
Famiglia

Come stabilire un rapporto di complicità tra padre e figlia

Il rapporto tra padre e figlia, da sempre è stato relegato ad un ruolo marginale rispetto a quello con la madre. Salvo qualche rara eccezione, le donne preferiscono creare un rapporto di complicità con la madre, confidarsi con lei e chiederle consigli....
Famiglia

Come presentare il nuovo compagno ai propri figli

A seguito di una separazione, presentare il nuovo compagno ai propri figli è sempre un momento particolarmente delicato. Per questo motivo va preparato il terreno, soprattutto se i bambini sono piccoli ed hanno già subito il trauma della lacerazione...
Famiglia

Come stabilire un buon rapporto con la suocera

Quando il matrimonio inizia, sappiamo che oltre ad avere a che fare con il nostro partner inizia quello con i membri della sua famiglia. Con alcuni sarà facile andare d'accordo, con altri difficile, tanto da creare problemi all'interno della coppia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.