Come superare una cotta per il prof

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Durante il percorso di studi di un adolescente o di un giovane si incontrano molte persone, tra i quali diversi professori o professoresse. Alcuni di questi risultano essere molto carismatici ed influenti, anche molto prestanti dal punto di vista fisico, ed alcuni studenti prendono una vera e propria cotta per questi prof veramente attraenti. Per un ragazzo in età adolescenziale o giovanile può risultare difficile uscire da una situazione al contempo complicata, emotivamente intricata ed imbarazzante, sotto tutti i punti di vista. Qui di seguito vengono proposti dei consigli su come superare questa situazione molto spinosa, cercando di mantenere alto il morale del giovane ed il livello del rendimento scolastico.

27

Occorrente

  • Molto sangue freddo
  • Una seria riflessione personale
  • L'aiuto di parenti o amici
  • Il consulto con uno psicologo se la situazione si fa complessa
37

La prima cosa da fare è riflettere seriamente dentro noi stessi, ponendoci alcune domande fondamentali: cosa mi attrae del mio professore? Perché amo un uomo o una donna di età molto superiore alla mia? Cosa trovo di poco attraente nei miei coetanei presenti nella mia scuola, università o nella mia compagnia? Dando delle risposte a queste domande, ci si può rendere conto che la situazione è abbastanza complicata: non è necessario immediatamente uscire dal disagio che provoca in noi questa realtà molto complessa, né uscirne subito: quello che conta è innanzitutto avere chiara la situazione in cui ci troviamo, per poi riuscirla a superare nel corso del tempo.

47

Superata la prima fase di analisi nella quale ci siamo chiariti la situazione per conto nostro, diventa necessario cercare di parlarne con il diretto interessato, specialmente se non ci è mai capitata l'occasione; è necessario parlarne lo stesso anche se questo aspetto è già stato approfondito con il prof ed abbiamo constatato che l'amore che proviamo verso di lui o di lei è ricambiato oppure no. In qualunque caso è importante rendere chiari i motivi per cui si è innamorati al professore, discutere ed approfondire la situazione insieme a lui: questo ci può portare ad uscire dalla situazione, avendo a che fare con una persona più matura e navigata dal punto di vista dei sentimenti e delle emozioni, eliminando ogni imbarazzo.

Continua la lettura
57

Se una discussione della situazione con il prof che pensiamo di amare non è bastata, diventa necessario parlare della cosa con persone esterne: i nostri migliori amici, i genitori e, se necessario perché la situazione diventa veramente grave e troppo complessa, con uno psicologo. Le persone esterne, specie se fidate, disposte ad ascoltarci e di cui stimiamo la sincerità, possono aiutarci a trovare delle vie di uscita a questo intricato complesso sentimentale, aiutarci a capire che è una situazione passeggera e farci rendere conto che è più coerente e naturale una persona più o meno coetanea. Parlare con un professionista, come uno psicologo, può dare modo di sfogarsi liberamente e di non farci influenzare da fattori esterni, nonché aiutarci ad eliminare questo complesso sentimentale in maniera più rapida.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercare di pensare il meno possibile alla cotta concentrandosi sullo studio
  • Chiedere l'aiuto delle persone più fidate e sincere
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come fare se si è innamorate del prof.

L’adolescenza è un periodo piuttosto “complicato” nella vita di tutte le ragazze. È infatti il tempo dei primi innamoramenti per cui ci si può sentire al “settimo cielo” oppure sprofondare in momenti di profonda depressione. Le cose diventano...
Problemi Adolescenziali

Come farsi passare una cotta

Avete preso una forte sbandata per un ragazzo che vi calcola poco? Evidentemente è il ragazzo sbagliato. Ma con alcuni consigli pratici, vedrete che vi passerà molto velocemente. Il tutto logicamente in modo indolore e semplice. Ma questo, dipende anche...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi quando il figlio ha la prima cotta

Quando il proprio figlio ha la prima cotta, molti genitori entrano nel panico. Iniziano ad alimentarsi in loro ansie, dubbi e paure. In realtà questa fase non dovrebbe essere vissuta con timore, ma come una normale evoluzione psico-sociale del proprio...
Problemi Adolescenziali

Come superare la timidezza e l'insicurezza

La timidezza e l'insicurezza sono un problema tipico dell'adolescenza, ma che tutti ci troviamo ad affrontare a seconda delle situazioni e della nostra personalità. Superare queste difficoltà è indispensabile sia per migliorare la propria vita relazionale...
Problemi Adolescenziali

10 consigli utili per superare la "friendzone"

La "friendzone" è un'espressione coniata negli ultimi tempi per definire una compagine affettiva (nella maggioranza dei casi) tra due persone giovani. Essere in "friendzone" ha un significato abbastanza preciso, ossia vi è interesse da entrambe le parti...
Problemi Adolescenziali

Come superare la fine di un flirt estivo

Non esiste stagione in cui non si può rimanere colpiti dall'amore. Ma in estate il pericolo incombe sempre più facilmente! Complice per molti le vacanze e la tranquillità del periodo. Ovviamente, le storie in cui si ci imbatte non sono tutte uguali....
Problemi Adolescenziali

Come aiutare un adolescente a superare una delusione d'amore

Essendo le delusioni d'amore, all'ordine del giorno, in particolar modo per gli adolescenti, abbiamo proprio pensato di proporre a tutti i genitori di questi figli, un articolo, che vuole fungere da guida pratica, per cercare di capire come aiutare, appunto,...
Problemi Adolescenziali

Come superare la solitudine adolescenziale

L’adolescenza è quella fase della vita compresa tra infanzia e maturità, che si caratterizza per una serie di cambiamenti fisici e psichici, che molto spesso portano a problematiche gravi, da non sottovalutare. Una di queste è la solitudine adolescenziale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.