Come superare una crisi in famiglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tutti speriamo di non vivere mai, durante la nostra vita, una crisi familiare perché questo ci può rendere vulnerabili, crearci problemi tanto dal punto di vista emotivo e sentimentale, quanto sotto l'aspetto economico. Prima o poi, però, può capitare a qualunque famiglia, anche quelle che sembrano più affiatate, salde e indistruttibili.
I familiari crescono e cambiano nel corso della vita. Il verificarsi di un qualunque evento particolare, o l'estenuante monotonia in una relazione, possono provocare il peggioramento dei rapporti, come comportamenti inaspettati e delusioni da parte dei figli o del coniuge. Ciò può portare a incomprensioni e scontri su qualsivoglia motivo, e i familiari finiscono con l'incolparsi a vicenda, mettono un muro nella relazione e, spesso, smettono di parlarsi. Quando le persone non parlano e non si chiariscono, le barriere aumentano e la vicinanza emotiva tra i membri della famiglia diminuisce progressivamente. Superare una crisi è difficile, ma non impossibile.

24

Quando si percepisce una crisi, è naturale che i familiari si trovino spiazzati e siano disorganizzati e storditi per un certo periodo di tempo, variabile a seconda del grado di comunicazione della famiglia stessa. Si può rimane coinvolti a tal punto da vivere il problema in maniera completamente negativa, somatizzando a livello degli organi, quindi andando a compromettere lo stato di salute generale. Si possono manifestare perdita o mancanza di sonno e di appetito. Possono presentarsi anche sintomi come ansia, depressione e vuoti di memoria. Superare una crisi in famiglia è uno scoglio oggettivamente molto arduo, che sembra insormontabile, ma la preoccupazione di ogni membro della famiglia dovrebbe essere quello di recuperare i rapporti familiari o, per lo meno, mantenere dei buoni rapporti, basati sul rispetto e sull'educazione. Una crisi della famiglia può essere superata, ma è necessaria una certa flessibilità in determinate occasioni in modo tale da sostenersi a vicenda. Non è mai un vicolo cieco in cui i membri non possono far nulla e devono aspettare il peggio.

34

Risolvere una crisi familiare rende i membri più forti e crea rapporti più stabili e duraturi. Prima di tutto è necessario affrontare e capire la radice del problema, cercare le soluzioni per risolverlo nel modo più efficace e semplice, senza darsi la colpa a vicenda. L'ultima cosa che ogni membro della famiglia ha bisogno di sentire sono le offese o le parole scoraggianti. E’ indispensabile una buona dose di pazienza e ottimismo per cercare di prendere in mano le redini della situazione. Avere fiducia nei familiari può incoraggiarli a parlare apertamente con onestà. Le discussioni devono essere affrontate con rispetto, amore e sentimento senza usare toni aggressivi. Se necessario, è consigliabile cercare aiuto tramite professionisti, per lo più psicologi o gruppi di sostegno. Anche la presenza di amici che abbiano vissuto la stessa crisi può essere d'aiuto: un esempio di crisi superata incoraggia a dare sempre il meglio.

Continua la lettura
44

Ricucire i rapporti familiari è una responsabilità che spetta s ogni membro, ma ci vuole tanto impegno e pazienza. Svolgere attività insieme, come frequentare la parrocchia o centri sociali può aiutare ad alimentare e arricchire il rapporto familiare. Non dimentichiamoci che possiamo svolgere con la nostra famiglia anche attività più leggere e ricreative, come andare al cinema, a fare una gita o sfidarsi in una partita a bowling. Ci vorrà un grande sforzo, tanto impegno, ma vale sempre la pena provare.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come aiutare una famiglia in situazione di disagio

Complice la crisi economica che sta colpendo il mondo intero, rendersi conto che delle persone care stanno vivendo un momento di crisi è sempre più frequente. Diventa, allora, necessario capire come agire, così da dare alle persone che stanno attraversando...
Famiglia

Come mediare una discussione in famiglia

Una discussione in famiglia può essere un'occasione molto preziosa di comprensione reciproca all'interno di un sistema solido, la famiglia, che ha un problema da affrontare. Per far sì che una discussione, però, sia effettivamente utile a risolvere...
Famiglia

Come gestire una famiglia monoparentale

La famiglia monoparentale si compone di un solo genitore. Il 12% delle famiglie italiane è monoparentale. Le ragioni sono varie: la morte improvvisa del coniuge, una separazione o una gravidanza extraconiugale. Gestire una famiglia monoparentale non...
Famiglia

Come gestire lo stress in famiglia

Si sente sempre più spesso parlare di stress come il principale responsabile di malattie, di crisi familiari e perché no, di cattiva resa sul posto di lavoro. Con il termine stress si intende quella situazione psicologica che ci impedisce di vivere...
Famiglia

Come godersi il Capodanno in famiglia

Il Capodanno è una ricorrenza che spesso si passa volentieri con la famiglia. Pur non essendo la classica festa da trascorrere, come il Natale, con le persone care, anche l'ultimo giorno dell'anno è piacevole da festeggiare con i familiari. In questa...
Famiglia

Come organizzare una riunione di famiglia

Essere una famiglia non è mai semplice: ci si vuole bene certo, ma spesso si creano delle situazioni che possono rivelarsi complicate da gestire. Non di rado quindi un qualsiasi membro della famiglia organizza delle vere e proprie riunioni che coinvolgono...
Famiglia

5 posti dove portare la famiglia nel week-end

Il week-end rappresenta per molti un modo per evadere dalla routine quotidiana ed accantonare, seppur temporaneamente, responsabilità ed obblighi derivanti dal lavoro. Vivere con la propria famiglia esperienze indimenticabili aiuta a rafforzare lo spirito...
Famiglia

Come allietare una serata in famiglia

Una serata in famiglia è un'ottima occasione per poter recuperare del tempo insieme. Troppo spesso, infatti, ci si perde dietro agli incalzanti ritmi delle routine quotidiane, perdendo cosi' di vista cio' che è davvero importante: i nostri affetti e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.