Cosa fare se tuo figlio non ti ascolta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In quasi tutte le famiglie capitano spesso dei litigi tra genitori e figli. Uno dei motivi principali di queste tensioni è la poca disciplina che i figli spesso hanno nei confronti dei loro genitori. Questo genera, il più delle volte, delle discussioni caratterizzate da toni tutt'altro che pacati. Un figlio, nell'infanzia o in età adolescenziale, vive un periodo della propria vita molto delicato. Un periodo che lo vedrà alle prese con cambiamenti fisici e che formerà la propria psiche. Vediamo, quindi, cosa fare se tuo figlio non ti ascolta.

25

Prima di tutto va specificato quel che si intente con "ascoltare". Il genitore spesso fraintende, ritenendo che il figlio disobbediente sia la diretta conseguenza di un pessimo ascolto dello stesso nei suoi confronti. Un padre o una madre deve mostrare al figlio una particolare attenzione ai segnali che egli stesso invia durante l'ascolto. Questo dimostrerà al figlio l'interesse del genitore. Molto spesso quest'ultimo sfida l'autorità genitoriale disobbedendo. Questo mina il ruolo del genitore, per cui è fondamentale avere sempre sicurezza e autorevolezza. Il classico "no" rivolto ai propri figli senza alcuna spiegazione, non fa altro che accentuare l'irrigidimento del rapporto.

35

Osservando il proprio figlio con attenzione un genitore può capire, dall'espressione del volto, dai gesti, dalle reazioni, se sta ascoltando o meno. Per parlare e farsi ascoltare dai figli, si consiglia una riflessione sul proprio temperamento e su quello del figlio. Spesso un atteggiamento educativo può aver dato ottimi risultato con un figlio ma essere del tutto inefficace con un altro. Il carattere del ragazzo è determinante in tal senso. Infatti se egli è cooperativo ed aperto, l'autorità esercitata con forza al momento del bisogno va più che bene. Viceversa se il figlio ha un temperamento ribelle bisogna essere consapevoli che si sta avviando una spirale di ritorsioni, discussioni e musi lunghi. Alla punizione educativa deve seguire il confronto e la manifestazione di rispetto verso il figlio che non ha pianamente raggiunto la propria maturità. Una punizione o un'imposizione senza spiegazioni è un atto "immaturo" da parte di un genitore.

Continua la lettura
45

Per il genitore raccontare serenamente, magari dopo una sfuriata o un lungo silenzio, una propria esperienza della propria adolescenza, può essere un modo per manifestare la propria comprensione. I figli possono riconoscere difficoltà e affanni e, in funzione della loro indole, restare in silenzio o fingere noia all'ascolto. Ma in alcuni casi trarranno le giuste conseguenze. Perché l'ascolto sia efficace, è raccomandabile qualche "sì" sofferto, seguito da una riflessione, un dialogo e quindi un confronto.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non siate troppo rigidi nei confronti dei vostri figli. Piuttosto ascoltate anche voi le loro esigenze.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Problemi Adolescenziali

Come consolare un figlio adolescente innamorato non corrisposto

Stare vicini ai nostri figli anche nelle difficoltà è un qualcosa di fondamentale importanza se vogliamo che i nostri figli si sentano sempre sicuri e protetti. Ad esempio, se nostro figlio adolescente è innamorato di una ragazza che non lo ama, sarà...
Problemi Adolescenziali

Come gestire un figlio ribelle

Essere un genitore e avere a che fare con i bambini non è mai semplice, purtroppo di errori se ne possono commettere moltissimi e gestire un figlio con il tempo potrebbe diventare complicato, soprattutto se il figlio ha un carattere ribelle e complicato....
Problemi Adolescenziali

Come sostenere tuo figlio durante la crisi preadolescenziale

Sostenere un figlio o una figlia durante la crisi preadolescenziale è un compito difficile che mette prima o poi alla prova tutti i genitori: non c'è ragazzo che affacciandosi alla pubertà non attraversi una fase di spaesamento che può sfociare in...
Problemi Adolescenziali

Come "frenare" un figlio adolescente

Le persone che hanno un figlio adolescente oppure ricordano la propria adolescenza sanno quanto tale fase della vita possa essere complicata: figli ribelli che desiderano ritornare tardi a casa, cercano delle compagnie sempre nuove, credono di poter cambiare...
Problemi Adolescenziali

Come educare un figlio a non lasciarsi condizionare dai compagni

Educare un figlio ed osservarlo crescere, è di certo una delle cose più belle della vita di un genitore. Eppure educare un figlio, specialmente quando è ancora molto piccolo e vulnerabile, non sempre si rivela un compito facile. Le prime difficoltà...
Problemi Adolescenziali

Frasi da non dire mai a un figlio prima degli esami

I giorni che precedono gli esami scolastici sono sempre carichi di emozioni contrastanti ed intense, per un giovane studente alle prese con lo studio. Prima degli esami, ogni allievo si ritrova, infatti, ad affrontare una forte ansia di prestazione, davanti...
Problemi Adolescenziali

Cosa fare se tuo figlio non vuole studiare

L'educazione da dare ad un figlio è una delle basi dell'essere genitore. Ma allo stesso tempo, un figlio va capito e spronato a raggiungere gli obiettivi più importanti per la sua vita. Certamente uno di questi è lo studio e molto frequentemente può...
Problemi Adolescenziali

Come comportarsi quando il figlio ha la prima cotta

Quando il proprio figlio ha la prima cotta, molti genitori entrano nel panico. Iniziano ad alimentarsi in loro ansie, dubbi e paure. In realtà questa fase non dovrebbe essere vissuta con timore, ma come una normale evoluzione psico-sociale del proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.