Guida ai diritti e doveri dei coniugi separati

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'amore è una cosa meravigliosa, ma come tutte le cose belle, a volte finisce e lascia dietro di se l'amaro. Purtroppo ci si sente ancora peggio, quando si deve aver a che fare con la burocrazia e le leggi che disciplinano i rapporti coniugali. In mancanza di accordi e di buon senso, la legge diventa l'unica via per far valere i propri diritti e accettare i propri doveri. Oggi vogliamo essere d'aiuto a tutti coloro stanno affrontando una separazione, alleggerendoli di un peso con questa guida ai diritti e doveri dei coniugi separati.

26

Quando si ha a che fare con una separazione, chi deve essere tutelato per primo e sotto ogni punto di vista è un figlio o più figli. In caso di figli il genitore ai quali essi non sono stati affidati deve avere la possibilità di passare del tempo con loro; anche per i nonni vale lo stesso principio. I figli dovranno restare nell'abitazione coniugale e dovranno essere tutelati da entrambi i genitori, per evitare che subiscano dei traumi. Ovviamente i figli manterranno il cognome del padre. Per quanto riguarda il mantenimento che dovrà spettare ai figli e al genitore affidatario in caso questo non fosse in grado di provvedere a se stesso, bisogna attenersi alla decisione del giudice riguardo alla cifra da versare.

36

La prole dovrà essere mantenuta fino al compimento della maggiore età e anche oltre, qualora essa non fosse autosufficiente. Vale lo stesso per il diritto allo studio. Di norma la somma da versare come assegno di mantenimento ai figli, andrebbe divisa tra i due ex coniugi, ma soltanto se questi hanno entrambi un reddito che superi una soglia minima. Quando si decide di separarsi, ovviamente si perdono tutti i doveri matrimoniali, come l'obbligo di fedeltà, di coabitazione, di collaborazione ecc. E vengono, sostituiti appunto, dall'obbligo di mantenimento. State leggendo guida ai diritti e doveri dei coniugi separati.

Continua la lettura
46

In caso di decesso del coniuge, l'eredità andrà anche al coniuge separato e ovviamente ai figli, se non è stato redatto un testamento. In mancanza di quest'ultimo, al coniuge spetta rispettivamente la metà dell'eredità. In caso di prole il coniuge separato avrà diritto ad un terzo dell'eredità, che andrà divisa con i figli. Per quanto riguarda la dimora e il mobilio, essi andranno alla persona che si è presa cura dei figli.

56

La donna, dopo la separazione rinuncia al cognome del coniuge e se la separazione si protrae per oltre tre anni, si può fare la domanda per il divorzio. Le decisioni riguardo all'educazione, allo sviluppo e al benessere dei figli andranno prese da entrambi i genitori. Certamente una separazione consensuale è molto meno traumatica per tutti e in particolare per i figli, ma non sempre ciò è possibile, quindi si deve far affidamento al buon senso e alle regole dettate dal giudice.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mettete sempre al primo posto il benessere dei vostri figli, sorpassando per il loro bene, le divergenze di opinioni con l'ex partner.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Divorzio

Come avviare una pratica di divorzio

Alcune volte dopo essersi sposati cambiano alcune cose all'interno della coppia, non si va più d'accordo, tradimenti o, frustrazioni, disagi e qualsiasi altro tipo di problema porta ad un deterioramento della coppia. Per prima cosa si cerca di aggiustare...
Vita di Coppia

Coppie di fatto: diritti e doveri

La Costituzione italiana all'art. 29 riconosce piena tutela solo ai membri della famiglia fondata sul matrimonio, trascurando che da decenni esiste il fenomeno delle coppie e delle famiglie di fatto. Diversi sono stati i tentativi di regolamentare questo...
Matrimonio

Matrimonio: i doveri coniugali

Il matrimonio, oltre ad essere un legame basato sull'amore e sulla creazione di una famiglia, è un patto basato su dei doveri reciproci. Il non rispetto di questi doveri può portare non solo alla rottura della coppia ma anche all'addebito per colpa...
Matrimonio

Storia del matrimonio: origini e tradizioni

Il matrimonio è un fondamento sociale vigente fin dai tempi più antichi e che, nelle sue diverse forme, rappresenta i valori e i costumi di una società. Solitamente regolato da leggi, il matrimonio unisce due individui di diverso sesso, con l’intenzione...
Divorzio

Come si svolge di divorzio consensuale

Il matrimonio è la colonna portante della nostra società, l'istituzione più importante che lega due coniugi. Generalmente quando due persone si trovano bene insieme, il passo successivo è quello di convolare a nozze. Capita però sempre più spesso...
Divorzio

Comunione dei beni ed eredità

La riforma del diritto di famiglia disposta il 19 maggio del 1975 aggiorna la precedente legge "Delle persone e delle famiglie" redatta per la prima volta nel 1942 e regola definitivamente ogni aspetto patrimoniale nei rapporti tra i singoli componenti...
Divorzio

Come annullare un matrimonio civile

Quando si parla della fine di un matrimonio, si è soliti pensare alla separazione o al divorzio, dimenticando che esiste anche l'annullamento del matrimonio. Nello specifico, si tratta di cause espressamente previste dalla legge, in presenza delle quali...
Matrimonio

La separazione con addebito: cause e conseguenze

La separazione con addebito viene richiesta quando la convivenza dei due coniugi diventa intollerabile a causa di atteggiamenti che violano i doveri del matrimonio. Viene richiesta al giudice dal coniuge offeso, ed è una causa a tutti gli effetti che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.