Le principali regole di comunicazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essere dotati di buone doti di comunicazione è sicuramente molto rilevante perché farsi capire nella maniera opportuna oggigiorno è importantissimo. Può sembrare un cliché ma non lo è, perché la comunicazione in genere non è affidata soltanto alle parole. Quando si comunica con qualcuno è sbagliato pensare solo ed unicamente a quali parole e come le si utilizzano, ma bisogna riporre la giusta attenzione anche al linguaggio del corpo. In funzione di ciò è importante sapere che il giusto atteggiamento può trasformare facilmente un rifiuto in un bel si, con tanto di sorrisi. Nella seguente guida vediamo le principali regole di comunicazione.

26

Scegliete bene le parole da utilizzare

Per garantire una buona comunicazione, come primo aspetto è sicuramente necessario scegliere bene le parole da impiegare nel vostro discorso. Ciò significa che il vostro discorso deve essere studiato a tavolino, se possibile, in ragione ovviamente delle circostanze. È opportuno sceglierle bene perché bisogna sempre cercare di mettersi sullo stesso livello dell'interlocutore. Egli si sentirà molto più a suo agio e sarà maggiormente propenso ad ascoltarvi con attenzione.

36

Mostrate un atteggiamento positivo

L'atteggiamento generale che dovrete avere, deve essere positivo. Ciò significa che è necessario essere di buon umore, mostrarsi sorridenti e ben disposti ad ascoltare anche i vostri interlocutori, anche se siete pur sempre voi a condurre il discorso. Non preoccupatevi perché non è fondamentale essere degli esperti di linguaggio del corpo per centrare l'obiettivo, seppur sia dia aiuto per condurre il discorso nella direzione voluta.

Continua la lettura
46

Apritevi allo scambio di opinioni

Affinché ci sia una buona comunicazione, durante il vostro discorso è necessario aprirsi allo scambio delle opinioni. Ciò significa semplicemente che dovrete prevedere dei momenti nei quali vi fermerete per chiedere anche le opinioni dei vostri interlocutori. Ma attenzione, non fatelo mai con sufficienza, sarebbe un grave errore. Mostratevi invece interessati, ed interagite magari anche con qualche contro-domanda.

56

Utilizzate tono e cadenza adeguati

Una buona comunicazione passa anche per la scelta del tono e della cadenza del discorso. Una comunicazione poco efficiente è stantia, ripetitiva nel tono, nella cadenza e nella metrica. Per meglio comunicare vi consiglio vivamente di alterateli, ma non molto. Difatti se si alterano eccessivamente la comunicazione apparirà piuttosto infantile e poco seria. I vostri interlocutori non saranno attratti dal vostro discorso, mostrando un probabile atteggiamento di sufficienza.

66

Indicate sempre le citazioni

Se nel vostro discorso utilizzate dati, frasi o concetti di altri, ricordate sempre di indicare le citazioni, come una bibliografia di un testo! Se non indicate le citazioni, sembrerà di comunicare per frasi fatte e ciò viene in genere recepito dagli interlocutori quale grave forma di sufficienza e disinteresse. Indicare invece le citazioni renderà la vostra comunicazione nettamente più seria, importante e ricercata. Per concludere, ricordate sempre che essere concisi è un fatto estremamente rilevante, il picco di attenzione di un interlocutore si ha entro i primi 15 minuti di comunicazione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Amicizia

Regole di buon vicinato

Come tutti noi ben sappiamo (o comunque, dovremmo sapere), l’educazione è una condizione che sta alla base di ogni forma di convivenza; questa regola è valida sia in ambito strettamente familiare\relazionale, che fra persone estranee o conoscenti....
Amicizia

Galateo: regole per gli invitati a un buffet

Rispettare le regole del galateo quando si viene invitati ad un evento speciale è un elemento fondamentale, specialmente se quest'evento è formale. Spesso le regole del buon costume però, non vengono seguite dalla maggior parte delle persone quando...
Amicizia

5 regole per evitare brutte figure

Non esistono di certo delle regole ben precise per evitare di fare figuracce, ma esistono sicuramente degli atteggiamenti che possono essere in grado di aiutarvi a non fare delle figure pessime in determinate occasioni. Molto spesso, capita di ritrovarsi...
Amicizia

Regole di bon ton durante un aperitivo

Negli ultimi anni si è particolarmente diffuso un certo menefreghismo nei confronti del galateo e del bon ton, che si tratti di riunioni di lavoro, matrimoni, cene o aperitivi. Il motivo per cui questo sia avvenuto è da riscontrare in diversi fattori...
Amicizia

10 regole d'oro in amicizia

Quanti di noi sarebbero riusciti a superare le difficoltà senza una persona che ci tiene per mano e cerca di aiutarci anche nel più difficile? L'amico, è quella persone che abbiamo accanto e ci fa luce quando il resto del mondo ci lascia nel buio....
Amicizia

5 regole per riciclare un regalo

In questa guida vi proponiamo 5 regole per riciclare un regalo. Può infatti accadere di ricevere regali non propriamente graditi. Non parliamo necessariamente di oggetti brutti o di cattivo gusto, ma di quei regali che possono non essere adatti a noi....
Amicizia

Le 5 regole per essere un buon amico

Non è facile scrivere un decalogo per essere dei buoni amici. L'amicizia è un sentimento molto complesso, basato su similitudini caratteriali e, allo stesso tempo, si basa anche su differenze utili per uno scambio, per maturare nuove consapevolezze....
Amicizia

5 regole per scoprire un bugiardo

Capita a tutti di subire grosse delusioni. Queste delusioni molto spesso sono frutto dalla nostra fiducia mal riposta in una determinata persona. Un amico, il nostro amato o la nostra amata, possono nasconderci dei segreti. Questi segreti possono essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.